Lettura Dante

Farinata rivive a Palazzo Estense con la 3^ Liceo Economico Sociale.

Dalla pasticceria Zamberletti con il goloso Ciacco, alla sede politica della città con Farinata e Cavalcante, la letteratura si incarna in tempi e spazi diversi. Quello che non muta è l’umano.

La 3^ Liceo Economico Sociale continua il suo percorso culturale e letterario fuori dalle mura scolastiche.

Nella Sala Consiliare del Comune di Varese, dove si riflette e si sceglie per il bene della città, risuonano le parole che Dante fece pronunciare al Ghibellino della generazione precedente a lui:

“Ma fu’io solo, là dove sofferto /  fu per ciascun di torre via Fiorenza, / colui che la difesi a viso aperto”.

Per il bene comune, sempre, al di là delle diverse appartenenze politiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *