Esperienza Monte S. Giorgio-museo di Besano

Ven 5-10 i ragazzi della 4 e 5 sportivo hanno aderito al progetto “paleontologi per un giorno” organizzato dalla comunità montana del Piambello e si sono recati sul monte San Giorgio per un’escursione durata tutta la giornata e conclusa con una visita al museo dei fossili di Besano.

Essendo nel programma di scienze della terra la conoscenza dei minerali ne abbiamo approfittato per un approfondimento sulla parte geologica e fossilifera del monte S. Giorgio, oggi sito archeologico patrimonio dell’Unesco, aderendo all’iniziativa che ha portato i nostri ragazzi in un meraviglioso viaggio nel tempo lungo i milioni di anni che caratterizzarono il triassico medio, per atterrare direttamente sul fondo del mare di Besano.

In questa zona stratigrafica, corrispondente a circa 242 milioni di anni fa, un alunno di V liceo, Riccardo Regattieri, ha trovato un fossile, tra lo stupore di tutti i presenti. Il reperto corrisponde ad una daonella, mollusco estinto vissuto tra il triassico medio e superiore, con un età corrispondente al luogo del ritrovamento. Le daonelle, nonne dell’odierna vongola, esistono in diverse specie, ognuna delle quali è utile per una datazione precisa.

La conclusione del percorso si è avuta al museo dei fossili di Besano, dove gli alunni hanno potuto osservare la copia del famoso Besanosauro, il cui originale è conservato al Museo della Scienza di Milano.

Le notizie fornite dalle guide hanno dato quel pezzetto di conoscenza del territorio in cui viviamo che purtoppo non è molto divulgata. Così i ragazzi hanno scoperto che gli squali del triassico avevano i denti rotondi, perché erano mangiatori di conchiglie, che i pesci ossei erano davvero corazzati con un’ossatura esterna e che il saltriosauro è esistito veramente e camminava poco lontano dalla nostra scuola. Esperienza molto ricca di informazioni e sicuramente da ripetere!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *