08
FEB
2018

“UNA SETTIMANA DA DIO”? NO UNA SETTIMANA DA “WESLEY”……….ANZI DUE!

Sì perché Wesley in queste 2 settimane passate con i bambini della scuola Primaria non ha fatto altro che essere se stesso e così facendo è stato un grande dono non solo per i piccoli ma anche per tutti i grandi che l’hanno incontrato di giorno in giorno. Ma andiamo con ordine.

Wesley è un ragazzo nato in Kenia che frequenta la quarta classe del nostro Liceo delle Scienze Umane.

All’interno del Progetto di ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO  gli è stata fatta la proposta di passare un paio di settimane con i bambini della scuola primaria affiancando Francesco, l’insegnante di Educazione Fisica, durante le ore di lezione e durante il servizio mensa.

E così un lunedì mattina nei corridoi della nostra scuola ha fatto la sua comparsa questo ragazzo dal sorriso sincero e dallo sguardo curioso che immediatamente si è messo di fianco a Francesco e per due settimane non lo ha lasciato più!

Wesley ha aiutato in palestra, ha aiutato in mensa, ma non solo, ha affiancato Mauro in alcune ore di musica e tecnologia e infine ha aiutato Silvia per alcune ore al doposcuola.

Si è improvvisato assistente mensa rivelando doti inaspettate nel dirigere il traffico dei piccoli con i loro vassoi in mano.

Insomma, sempre disponibile, sempre sorridente Wesley in pochi giorni si rivelato una presenza preziosa ed importante al punto che i bambini ogni mattina aspettavano con impazienza la sua comparsa nei corridoi pronti per iniziare insieme una nuova giornata.

E non solo i bambini: anche tutti gli insegnanti sono stati contagiati dalla cordialità e dalla simpatia di questo “altissimo ragazzo” che è risuscito ad intercettare nei corridoi per scambiare “due!” chiacchiere proprio tutti!

Giovedì per Wesley è stato l’ultimo giorno alla scuola Primaria. E stato per tutti naturale condividere il desiderio di preparare per lui un saluto speciale!!

Alle ore 13,00 ci siamo ritrovati tutti (proprio tutti!) in mensa e abbiamo potuto dire un grande GRAZIE ma soprattutto un ARRIVEDERCI al nostro amico.

Il biglietto preparato per lui portava questo augurio:

“L’EDUCAZIONE E’ COSA DI CUORE” E TU CARO,  WESLEY HA UN CUORE GRANDISSIMO.

GRAZIE!!!