Milo, Maya e il giro del mondo

Mercoledì 6 maggio le classi terze e quarte hanno assistito, dalla platea del teatro Arcimboldi di Milano, all’esecuzione di un’opera lirica moderna: “Milo, Maya e il giro del mondo”, vincitrice del “Fedora Rolf-Liebermann Prize 2014”, un’opera complessa – coprodotta con Thetaer Magdeburg, Opéra Royal de Wallonie, Opéra de Rouen Haute-Normandie- una sfida entusiasmante che sta coinvolgendo tutti gli addetti ai lavori.

Si tratta dell’edizione 2015 del Progetto “Opera Domani”, organizzato da AsLiCo e Teatro sociale di Como, a cui il maestro Mauro partecipa ogni anno e coinvolge i ragazzi con grande entusiasmo.

La peculiarità più originale di “Opera Domani” sta nella partecipazione attiva del pubblico durante la rappresentazione: bambini e ragazzi formano un coro, cantando dalla platea alcune scene dell’opera stessa con alcuni oggetti scenici autoprodotti.

A questo scopo, “Opera Domani” realizza un pacchetto di sussidi didattici per insegnanti e scolari: tracce per attività laboratoriali, spartiti, cd con esempi audio e basi musicali, video, libretto integrale dell’opera ed altro materiale informativo e didattico per la LIM.

Opera Domani edizione 2015 è interamente dedicata a Expo Milano 2015: i protagonisti di “Milo, Maya e il giro del mondo” compiono un meraviglioso viaggio con la fantasia, attraverso i sapori e i profumi della cucina tradizionale di alcuni ristoranti etnici, in cui gli chef infondono la cultura del proprio paese d’origine. Milo e Maya cantano con bambini e ragazzi note e parole che ricordano il Marocco, la Cina, l’India, gli Stati Uniti d’America. La storia infatti è ambientata in una qualsiasi grande metropoli italiana, al giorno d’oggi.

Multiculturalità, paesi e sapori del mondo, scoperta dell’altro, ma anche bullismo: sono solo alcuni esempi di quello che i nostri bambini, aiutati dal maestro Mauro e dagli spunti offerti nel libretto fornito da AsLiCo, hanno potuto approfondire durante la preparazione allo spettacolo.

A teatro poi… tutti a bocca aperta! Arrangiamenti musicali moderni e un allestimento davvero “2.0”, con acrobati e scenografie proiettate interattive.

Le classi quinte, che il 6 maggio sono state impegnate nelle prove INVALSI, assisteranno a “Milo, Maya e il giro del mondo” al teatro Apollonio di Varese il prossimo 28 maggio.

[gdl_gallery title=”concerto-di-primavera-2015″ width=”100″ height=”100″ ]

Raffaele Nurra ci spiega l’Expo

L’Architetto Raffaele Nurra è stato ospite della nostra scuola per parlarci di Expo Milano 2015.

La sua è una voce importante, in quanto si tratta del presidente del comitato organizzatore Expovillage2015. E’ lui che ha progettato, con il suo studio, la base delle infrastrutture che si estende al di sotto della superficie del sito destinato a Expo, per fornire gli adeguati “allacciamenti” ai padiglioni che sono stati allestiti dai Paesi partecipanti.

La conferenza è stata rivolta agli alunni delle classi quarte e quinte, che sono stati un pubblico attento e partecipe con numerose domande.

L’architetto Nurra ha spiegato come mai, periodicamente, in un paese diverso del mondo, si organizza un Expo. Ha illustrato al giovane pubblico come mai l’Expo di Milano sia davvero straordinario: nonostante non sia l’Expo più esteso della storia, né come area, né come numero di visitatori attesi, L’Expo del 2015 vanta il record di Paesi partecipanti, o con un padiglione proprio, o all’interno di un “cluster” tematico, condiviso con altri Paesi.

Soprattutto Nurra ha più volte ribadito l’importanza del tema di Expo: il problema dell’alimentazione mondiale, cercando di trasmettere ai bambini l’interesse ad avere attenzione ad un consumo responsabile e consapevole… e anche l’interesse ad andare a visitare di persona le meraviglie di Expo Milano 2015.