Infanzia

Le insegnanti, ogni anno scolastico, elaborano un progetto educativo – didattico che mette al centro i bisogni del bambino tenendo in considerazione le competenze che deve raggiungere durante il suo percorso di crescita dai 3 ai 6 anni.

Il progetto didattico prevede:

  • un primo periodo di inserimento e accoglienza durante i mesi di settembre – ottobre
  • un progetto educativo scandito da Unità di Apprendimento (UA) durante l’intero arco dell’anno
  • un progetto di educazione religiosa che prevede attività specifiche legate ai momenti più importanti dell’anno liturgico: Avvento – Natale, Quaresima – Pasqua
  • momenti di festa insieme: Accoglienza, Natale, festa di Don Bosco, Carnevale, festa del papà, festa della mamma, festa di Maria Ausiliatrice, giornata sportiva, festa del Grazie
  • Uscite didattiche sul territorio

Le attività didattiche possono essere di sezione (con il gruppo di età eterogenea), di inter-sezione e di laboratorio, svolte dalle insegnanti o da un esperto.

Il Progetto didattico segue un filo conduttore, all’interno del quale vengono proposte ai bambini le varie esperienze in modo articolato.

PROGRAMMAZIONE  a.s. 2018-2019
DA GRANDE FARO’…
Viaggio nel mondo delle arti e mestieri

Per l’anno scolastico 2018 -2019 abbiamo scelto per la nostra programmazione il tema “Da grande farò…”, con il quale stimoleremo i bambini a scoprire arti e mestieri e ad intuire la diversità, l’importanza e l’utilità di ognuno di essi.

Per i bambini significa intraprendere un viaggio alla scoperta di cose mai banali. Quante volte esprimono il loro sogno “da grande voglio fare…”!

Il bambino è affascinato dal mondo adulto e spesso, nei suoi giochi spontanei, riveste i panni dei “grandi” identificandosi nei mestieri da loro svolti perché, di solito, sono riscontrabili nella realtà e sono più facilmente comprensibili.

È proprio nel gioco simbolico che il bambino costituisce una propria metodologia in quanto, nei suoi giochi spontanei, nel suo “facciamo finta che io sono…”, proietta i suoi bisogni, la sua “visione/percezione” del mondo adulto, le sue attese, quindi sviluppa interessi, esplora, conosce, scopre cosa gli piace e cosa non gli piace, si mette in discussione con se stesso e con gli altri.

Il percorso sarà suddiviso in quattro unità d’apprendimento:

  •  U.A. n° 1 : “Insieme per crescere” progetto accoglienza (da settembre a metà ottobre)
  •  U.A. n° 2: “Mani in alto” Scopriremo i mestieri del: poliziotto, pompiere e guardia forestale (da metà ottobre a dicembre)
  • U.A. n° 3: “Mani in pasta” Scopriremo i mestieri: pizzaiolo, pasticcere, commesso supermercato (da gennaio a metà marzo)
  • U.A. n° 4: “Sporchiamoci le mani” Scopriremo il mestiere: muratore, contadino falegname (da metà marzo a fine maggio)

 

Oltre all’organizzazione delle attività didattiche che si realizzano nella sezione, nelle inter-sezioni, e nei laboratori, l’azione della scuola dell’infanzia si esplica in un’equilibrata integrazione di momenti di cura, relazione e apprendimento dove le stesse routine (ingresso, pasto, cura del corpo, riposo) svolgono una funzione di regolazione dei ritmi della giornata e offrono una “base sicura” per nuove esperienze e nuove sollecitazioni.

Elemento di qualità dell’ambiente di apprendimento è l’organizzazione degli spazidei tempi.

L’Ambiente Educativo

La Scuola offre un ambiente educativo sereno, tipico dello “spirito di famiglia” voluto da don Bosco per i suoi Istituti. Questo è improntato a relazioni interpersonali significative, in un clima di serenità e allegria, di semplicità e di collaborazione, di impegno serio e responsabile.

Lo spazio deve essere accogliente, caldo, ben curato, orientato dal gusto estetico, espressione della pedagogia e delle scelte educative di ciascuna scuola.

La struttura degli spazi è legata a un’intenzionalità educativa. Nella nostra scuola sono presenti i seguenti spazi:

  • un atrio
  • lo spogliatoio
  • la Direzione con Biblioteca della Scuola
  • un ampio corridoio
  • tre sezioni di appartenenza + una Sezione Primavera
  • due bagni
  • tre sale da pranzo
  • una sala lavoro che viene utilizzata per i Laboratori grafico – pittorici-manipolativi
  • una sala gioco
  • sala docenti
  • uno spazio all’aperto
  • biblioteca con angolo informatico
  • sala riposo per bambini (sezione Primavera)

Lo SPAZIO ATRIO dal quale si accede nella scuola, presenta:

  • una bacheca per comunicazioni Scuola – famiglia e varie
  • menù giornaliero
  • viene utilizzato nei momenti forti ( Natale – Pasqua ) per visualizzare i vari percorsi educativi e formativi

BIBLIOTECA per BAMBINI con la possibilità di prelevare libri

Lo SPAZIO sezione nel quale il bambino instaura le relazioni più significative, è così strutturato:

  • angolo della cucina
  • angolo del riposo
  • angolo del tappeto con vari giochi di costruzione
  • scatole con giochi collettivi o strutturati
  • angolo con materiale per attività grafiche, manipolative, espressive
  • angolo della lettura
  • angolo della preghiera

Questi angoli fissi possono poi essere smontati per attuarne di nuovi, secondo le esigenze dei bambini.

Lo SPAZIO sala gioco è intenzionalmente usato per attività di gioco libero, con angoli strutturati anche per giochi tranquilli oppure per percorsi con materiali strutturati:

  • angolo delle piccole costruzioni
  • angolo con grandi cubi e mattoni per gioco di gruppo
  • angolo morbido con cuscini e peluche – bambola
  • Kit morbido: gioco psicomotorio per piccoli gruppi con possibilità di variazione degli elementi
  • gioco strutturato (castello – scaletta – scivolo)
  • casetta con tavolino
  • travestimenti

Inoltre vi sono materiali strutturati per costruzioni di percorsi guidati.

Le SALE DA PRANZO sono riservate alle singole sezioni in modo che i bambini possano essere seguiti come “piccolo gruppo”. Ad ogni “grande” si affida un “piccolo”, soprattutto all’inizio, perché lo possa aiutare.

I BAGNI sono 2, uno riservato ai maschietti e uno alle bambine. Anche il tempo in bagno, dedicato alla pulizia personale, è un aiuto per la conquista dell’autonomia.

Lo SPAZIO CORRIDOIO è da noi considerato “spazio didattico”, perché serve per visualizzare le varie esperienze che si fanno durante l’anno scolastico, con il materiale prodotto dai bambini e documentazione fotografica.

Lo SPAZIO GIARDINO è utilizzato per giochi liberi a piccoli o grandi gruppi secondo le varie aggregazioni. I giochi per esterno sono:

  • fortino a una torre con scivolo
  • 3 casette
  • dondoli
  • canestri
  • 2 altalene
  • tavolini e sedie varie
  • 1 sabbiera

Ogni spazio è vissuto come opportunità per esperienze di gruppo, per instaurare relazioni, intessere amicizie, far proprie le regole di vita, scoprire la realtà tramite il gioco.

Il tempo disteso consente al bambino di vivere con serenità la propria giornata, di giocare, esplorare, parlare, capire, sentirsi padrone di sé e delle attività che sperimenta e nelle quali si esercita.

I nostri Laboratori

La nostra scuola dell’infanzia offre una serie di laboratori dedicati ad attività specifiche, scoprili in dettaglio!

Lab di Psicomotricità
psicoLe finalità di questa attività sono la conoscenza di sé, del proprio schema corporeo e del mondo circostante attraverso il movimento, il gioco libero e strutturato, per far esprimere al bambino/a emozioni e sentimenti ed entrare in relazione con l’altro in modo positivo.
Scopri di più…

 

Lab di Inglese
Inglese-per-bambini-vareseIl bambino, attraverso il gioco e l’attività strutturata, è messo nelle condizioni di accostarsi alla musicalità e al significato della lingua straniera secondo le medesime dinamiche con cui impara la lingua materna. L’approccio esclusivamente ludico è caratterizzato da autenticità linguistica e mira a promuovere partecipazione e creatività.
Scopri di più…

 

Lab Informatica e multimedialità
interna_computer20Medium_56e7533db3c32Si aiuteranno i bambini ad utilizzare lo strumento informatico (pc – Lim) mediante semplici  pratiche conoscenze di base  e giochi atti a sviluppare la coordinazione oculo-manuale. Il laboratorio coinvolge i bambini di 3 – 4 – 5 anni divisi in piccoli gruppi per fascia d’età. Inizia il mese di ottobre e termina a  fine maggio.
Scopri di più…

 

Lab grafico manipolativo
zigozago-laboratoriA questa età i bambini, per considerare un’esperienza interessante, hanno bisogno di toccare, giocare, manipolare, sperimentare. In questo laboratorio  le attività che svolgeremo porteranno i bambini a sviluppare la propria fantasia venendo a contatto con materiali e strumenti differenti.  Il laboratorio coinvolge i bambini di 3 – 4 – 5 anni divisi in piccoli gruppi per fascia d’età. Inizia il mese di ottobre e termina a  fine maggio.
Scopri di più…

 

Lab teatrale
bambiniPrevede un percorso nel mondo del teatro attraverso giochi ed esercizi che permetteranno ai bambini di avere un approccio nella relazione di sé con lo spazio che li circonda e con gli altri che incontrano. Il filo conduttore sarà “La foresta incantata”. Il progetto è rivolto ai bambini di 4 – 5 anni e prevede 5 incontri di un’ora per gruppo. Periodo pensato febbraio – marzo.
Scopri di più…

 

Lab di Musica (Music Play)
Il laboratorio musicale “Music Play” è rivolto ai bambini di 3 – 4 – 5 anni. Il canto è un momento significativo e altamente socializzante perché mette in moto sentimenti ed emozioni gratificanti, in particolarmusicae nell’esperienza corale. Questo laboratorio è incentrato su un percorso di formazione musicale integrativo e complementare all’attività educativa normalmente svolta a scuola. Attraverso un approccio ludico, i piccoli verranno introdotti alla comprensione del mondo sonoro con l’obiettivo di renderli capaci di esprimersi mediante il linguaggio musicale così come normalmente vengono educati a utilizzare il linguaggio verbale.
Scopri di più…

La nostra storia

La nostra Scuola dell’Infanzia fa parte di un Istituto Comprensivo in cui sono presenti tutti gli ordini e gradi di Scuola: Primaria, Secondaria di 1° Grado, Liceo scientifico con indirizzo sportivo, Liceo delle Scienze umane, Corsi Professionali e Collegio Universitario.

Tappe più rilevanti della nostra scuola dell’Infanzia

  • 1968: viene aperta a Varese Casbeno la Scuola Magistrale “Maria Ausiliatrice” come scuola secondaria di secondo grado triennale per rispondere ad alcune istanze del territorio, tra le quali una crescente domanda di educazione dei bambini nell’età 3-6-anni
  • 1969: viene aperta la Scuola Materna “Maria Ausiliatrice” con tre sezioni per rispondere alle esigenze di tirocinio della Scuola Magistrale
  • 1975: visto il numero crescente degli iscritti è aperta una quarta sezione, che resta in funzione fino al 1998
  • 1997: la Scuola Materna “Maria Ausiliatrice” – Autorizzata conquista la  propria autonomia.
  • 2002: la Scuola Materna ottiene la parità
  • 2004: prende la denominazione di Scuola dell’Infanzia (legge 53/2003)
  • 2008: Ottiene il Certificato di Approvazione ISO 9001.2000 SINGERT Lloyd’s Register Qualità assurance
  • 2011: Ottiene il Certificato di Approvazione ISO 9001.2008 SINGERT Lloyd’s Register Qualità assurance
  • 2012 – 2013: Apertura della “Sezione Primavera”

 

Gli Educatori

 

Docente Sezione
user-woman-circle-512 Silvia Fiorin Sez. Blu
user-woman-circle-512 Elisabetta Martinelli Sez. Gialla
user-woman-circle-512 Federica Pozzi Sez. Rossa
user-woman-circle-512 Valeria Mainente Laboratori Informatica e creativo
user-woman-circle-512 Rosanna Senatore Sez. Primavera
user-woman-circle-512 Letizia Bulgheroni Affiancamento Sez. Primavera e Doposcuola
user-woman-circle-512 Riccardo De Rocchi Laboratorio Psicomotricità
user-woman-circle-512 Alessandra Bertoni Laboratorio Inglese
user-woman-circle-512 Lorena De Angeli Coordinatrice delle attività
educative – didattiche