16
FEB
2015

Il primo giorno dei “fuoriclasse”

E, come annunciato, finalmente il grande giorno è arrivato. Stamattina, alle ore otto, nei corridoi della nostra Scuola si respirava aria di grande novità, impazienza ed eccitazione. L’attesa era finita, stavano per prendere il via gli oltre quindici laboratori di attività creative previste per la giornata di oggi. Già alle otto e mezza la redazione del nostro giornalino “Fuoriclasse News” si incontrava per il primo breafing. Ogni reporter ha avuto l’incarico di recarsi nei vari laboratori per cogliere in diretta e sul campo ciò che stava accadendo nelle nostre aule. Ecco un primo assaggio di quello che hanno potuto vedere, ascoltare… gustare!

 

PIZZA TIME

Nella mensa dei grandi una trentina di bambini, aiutati da alcuni esperti pizzaioli di una rinomata pizzeria di Varese, sta facendo l’impasto della pizza. I bambini stanno sperimentando il lavoro del pizzaiolo in questo modo: riempiono una ciotola d’ acqua, mettono dentro della farina e incominciano a mischiare con le mani questi ingredienti. Così facendo, l’impasto diventa molle e appiccicoso: sembra proprio che tutti si stiano divertendo un mondo, felici e contenti di fare “la pizza”. Dopo aver aggiunto altra farina insieme a del lievito, lavorano l’impasto in modo da dargli la forma di una pagnotta. La pagnotta viene messa in una ciotola e in alcuni casi la impastano nuovamente. Poiché l’ impasto ha un certo tempo di lievitazione , i bambini se lo porteranno a casa e, dopo una breve infornata, opportunamente farcita con pomodoro , mozzarella e tutto quello che suggerisce la fantasia, avranno subito “la cena servita”.

Javier e Matteo, Cl. 5A

 

COSTUMI

Circa 20 bambini in aula di musica appassionati di Carnevale ritagliano e dipingono costumi un po’ scioccherelli e divertenti. Utilizzano carta, colla, forbici…e fanno diversi tipi di costumi: frutta, pasticcini, armature da cavaliere, mostriciattoli colorati e variopinti.  Il laboratorio è condotto dalle maestre Dora e Lucia, tutte e due bravissime in arte e immagine. Sono molto pazienti, felici e sempre pronte alla battuta. Aiutano volentieri i bambini in difficoltà con i costumi, ridendo e scherzando. Si respira una bella atmosfera allegra, proprio da Carnevale!

                                                                                                                                                         Mattia e Carlo, Cl. 4B

 

DAL LIBRO ALLA SCENA

Le maestre Maura e Federica sono partite dalla lettura del libro “Federico” di Leo Lionni, nel quale si parla di un topolino alle prese con il rigido inverno. I bambini di prima e seconda che hanno scelto di seguire questo laboratorio, si sono trovati un’aula senza banchi! Sul pavimento erano sparsi grandi fogli di carta e tanti morbidi cuscini. Ascoltata la storia, hanno ricostruito il paesaggio di Federico, usando la tecnica della carta strappata. Hanno avuto a disposizione strisce e pezzetti di carte di tanti colori, proprio come nel libro di Lionni. Terminata la ricostruzione del paesaggio e immedesimandosi nel protagonista, ciascuno di loro ha detto in modo poetico che cosa portare all’inverno. Al termine hanno messo in scena la storia interpretando ciò che hanno scritto. Secondo Elena, una delle partecipanti a questo originalissimo laboratorio, è stato molto divertente lavorare in questo modo. La cosa che le è piaciuta di più è stato dire perché tutte le stagioni avrebbero dei tesori da regalare all’Inverno.

Carolina, Martina e Andrès, Cl. 5B e 5A°

 

CHIACCHIERE TRA LE CHIACCHIERE

Proprio nella settimana di carnevale, come farci mancare queste prelibatezze? Seguiamo le avventure di 15 bambini appassionati di cucina che in mensa impastano e cucinano le chiacchere. Basta seguire l’odorino che in un soffio ha riempito i corridoi della nostra scuola ed ecco: due cuochi, maestri pasticcieri, di una nota pasticceria di Varese, che friggono montagne di chiacchiere fatte dai bambini con tanti ingredienti : uova, latte, farina, lievito, olio , pasta. I bambini hanno scoperto con curiosità che anche un pasticciere ha la sua cassetta degli attrezzi: pentole, piastra, spatola, padelle, forchette, cucchiai, coltelli. Aspettiamo con ansia il momento in cui, ancora calde e croccanti, potremo finalmente assaggiarle.

Alberto, Mattia e Carlo. 4B

 

CARTONAGGIO

A Varese c’è un piccolo negozio artigiano che fa lavori meravigliosi con la carta. La proprietaria è venuta nella nostra scuola per insegnarci a costruire con cartoncino, colla e forbici un originale porta block notes. 15 bambini di classe terza ritagliano cartoni e con righello e matite danno vita in poche mosse ad un oggetto utile e molto simpatico. La carta scelta per rivestire questo manufatto è abitata da molte coccinelle rosse, animaletti porta fortuna, che ci hanno già fatto pensare alla prossima primavera.

Javier e Matteo, Cl. 5A

 

INTERVISTE

Riccardo Monteni :    Ti è piaciuto questo lavoro? Si .

                                 Che cosa hai fatto nel tuo laboratorio? Abbiamo mischiato colori caldi , freddi e neutri

Matteo Macchi :        Ti è piaciuto il lavoro che hai svolto? Si .

                                 Vorresti ritornarci? Si .

Matteo Fiore :           Ti è piaciuto il tuo laboratorio? Si , moltissimo .

                                 Vorresti ritornarci? Si.

Cristian Bottinelli :   Ti è piaciuto il tuo laboratorio? Si .

                                Che cosa hai fatto nel tuo laboratorio? Ho piantato dei semi e abbiamo annaffiato il cotone.

                                                                                                                                             Matteo Dossi 5^A

E questo è solo un piccolo assaggio di quello che abbiamo fatto oggi. Vi aspettiamo domani per condividere la nostra gioia di imparare divertendoci! A presto!!!

Lascia un commento

*

captcha *