Benvenuta sr Paola!

Questa settimana è stata molto particolare per gli alunni di tutto il nostro Istituto.  I ragazzi si sono preparati ad accogliere Sr Paola Battagliola in qualità di Visitatrice del Consiglio Generale delle  Figlie di Maria Ausiliatrice. Le visite delle Consigliere hanno lo scopo di rinsaldare il vincolo della carità, di potenziare l’impegno di fedeltà delle Costituzioni e di favorire l’incremento delle opere: tutto questo come risposta alle esigenze locali nello spirito di Don Bosco e di madre Mazzarello. La Visitatrice ha come compito principale di portare nelle case in cui è chiamata ad andare, il messaggio e il saluto della Superiora Generale. Gli alunni della Scuola Superiore di II grado e i Corsi Professionali hanno accolto sr Paola Battagliola con un saluto di indirizzo che rivela il loro “star bene” nella Scuola. Eccolo:

Clicca qui

I ragazzi della scuola secondaria di primo grado, dopo aver eseguito un canto della colonna sonora del film Les Choristes “Vouis sur ton chemin”, diretti dal professore  Marco Augusti, le hanno dato il benvenuto con un saluto pensato dagli alunni delle classi seconde:

“Carissima madre, Siamo felici di darle il benvenuto nella nostra scuola, che per noi è come una seconda casa, non solo per le tante ore che qui passiamo, ma anche per il clima accogliente che respiriamo. Qui ci formiamo perché i nostri insegnanti ci accompagnano sia nella crescita intellettuale sia in quella spirituale; ogni giorno sperimentiamo la bellezza dello stare insieme nell’impegno quotidiano, ma anche nell’allegria e nell’amicizia. insomma, nella nostra scuola si dà testimonianza alle parole di Don Bosco: “La prima felicità di un ragazzo è sentirsi amato”

La scuola Primaria ha accolto sr Paola con il canto “Giullare dei campi”

I bambini dell’infanzia  della Primavera le hanno regalato i loro disegni e hanno cantato danzando! Suor Paola ha ringraziato per la calorosa accoglienza ricevuta da parte di tutti i ragazzi e dal personale della scuola. Lei stessa ha potuto cogliere e percepire quanto i ragazzi si sentano amati proprio alla maniera  di Don Bosco; il lavoro quotidiano svolto dai docenti e dalle suore, basato sul sistema preventivo, è viva testimonianza della sua stessa efficacia a tutte le età e per ciascun grado di scuola.

Sr Paola ha augurato a tutti che Maria, Madre della speranza, ci aiuti a custodire la speranza che abita in ognuno di noi

 

Not Bullying Yes Empathy

not-bullying-yes-empathy-2Alla cortese attenzione di:

  • Famiglie
  • Docenti
  • Associazioni sportive e non
  • Popolazione tutta

Le notizie di cronaca, purtroppo, ci mostrano quasi quotidianamente che, negli ultimi anni, l’età media in cui per la prima volta già si manifestano i primi atti classificati come bullismo si è drasticamente abbassata. Per questo motivo, finalmente, nella Gazzetta Ufficiale del 3 giugno scorso è stata pubblicata la Legge 29 maggio 2017 n. 71, recante le “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo”, oggi in vigore.

L’Istituto Maria Ausiliatrice di Varese è parte attiva di una rete di prevenzione e sensibilizzazione contro i fenomeni di bullismo e cyber bullismo denominata “Not bullying, yes empathy”, costituita insieme ad alcuni enti comunali, associazioni di genitori e Istituti Comprensivi statali.

Abbiamo organizzato un’importantissima serata di formazione su questa tematica, cui siamo invitati a partecipare tutti, genitori, docenti, associazioni, associazioni sportive:

Martedì 17 aprile 2018, ore 20.30, in aula magna.

Interverranno:

  • Adriana Battaglia (referente al parlamento europeo sulla tematica del bullismo)
  • Franco Posa (criminologo, esperto di neuroscienze criminali)
  • Marco Bellani (psicologia clinica Università degli Studi dell’Insubria)
  • Donatella Sportiello (avvocato)

L’evento è ovviamente gratuito, ma è caldamente consigliata la prenotazione, dato il numero relativamente ridotto di posti a disposizione. Per effettuarla, bisogna accedere all’evento pubblicato su Facebook al seguente link: https://www.facebook.com/events/355893574907397/. La pagina è apribile anche da chi non è iscritto a FB.

Cliccando poi su “Trova biglietti” si è reindirizzati al portale Eventbrite dove, registrandosi, è possibile effettuare concretamente la prenotazione (la registrazione richiesta serve solo per ricevere via email il biglietto virtuale che viene generato).

L’evento è accreditato per la formazione obbligatoria dei docenti. Per poter ricevere l’attestato è obbligatoria l’iscrizione alla conferenza, aggiungendo “-doc” al proprio nome (es.: Rossi Mario-doc).

not-bullying-yes-empathy

Avvento Infanzia

AVVENTO 2017

         “In cammino …. con l’asinello di Betlemme”

Quest’anno il nostro percorso in preparazione al Natale sarà concentrato sul cammino che faremo insieme a un nostro amico: l’asinello Piccolo .

Le cinque tappe di questo cammino saranno vissute da tutti i bambini della scuola riuniti insieme e non in ogni singola classe perché vogliamo sperimentare il nostro essere comunità (Chiesa) che attende la venuta di Gesù.

Ai genitori verrà chiesto di vivere, con propri figli, questo cammino seguendo i suggerimenti proposti ad ogni tappa ed aiutando il bambino a decorare il sasso che  verrà dato al primo incontro.

Spiegazione del sasso: abbiamo scelto come simbolo il sasso perché ci richiama il cammino. Quando si cammina su un sentiero di montagna è molto facile incontrare dei sassi, a volte ci fanno inciampare,  a volte ci servono per sederci a riposare.

Ogni famiglia decorerà il sasso e scriverà il proprio cognome (esempio famiglia Rossi). Tutti i sassi verranno poi riportati a scuola e formeranno la strada, del nostro presepio, che porterà alla capanna di Gesù. Il significato di questo gesto è: non ci lasciamo scoraggiare dalle nostre cadute , non lasciamo prenderci dalle nostre  pigrizie, ma insieme camminiamo sulla strada che ci porta a Gesù per attingere da lui il vero senso del nostro vivere e  per lasciarci  riempire il cuore di gioia e di pace.

Scarica il percorso di Avvento

Al museo Tattile

Carissimi vi presentiamo la nostra uscita al MUSEO TATTILE di Varese

I bambini dell’ultimo anno hanno avuto la gioia di passare una mattinata molto ricca e intensa al museo per far sperimentare: il paesaggio da toccare.

Partendo da una base di legno, i bambini dovranno ricostruire un edificio – di fantasia o reale – in forma di modello, utilizzando ritagli di legno e altri materiali. I bambini saranno lasciati liberi di costruire l’edificio voluto e aiutati solo dall’incollaggio e al termine porteranno a casa il modellino  realizzato. Ecco alcune foto…