Learning Week a Bury Sr. Edmunds

During the week from the 5th to the 12th of March, the students of the second, the third and the fourth year of the “Liceo Scienze Umane Economico Sociale” had the opportunity to have an unforgettable experience. They went to Bury St. Edmunds, a small town in the south-east part of England, for an English-learning week.

With a beautiful blend of cultures and traditions, it was a week full of educational and cultural commitments. They have improved their English knowledge thanks to the morning lessons at the BLS language school.


They have visited London, Norwich and Cambridge, particularly their beautiful ancient buildings and museums. They stayed with host families where they got used to British every-day-life routine. It was a positive experience on a human and school level.

Walking in Bury St. Edumnds

 

Walking in London


Walking in Norwich


La settimana di studio della lingua inglese presso la SBL school di Bury st Edmund ha permesso agli studenti  del liceo delle scienze umane di entrare in contatto con una differente cultura.
Questa esperienza è stata resa speciale grazie al clima positivo di collaborazione serena e proficua che si è instaurato tra i partecipanti e le famiglie ospitanti.
Auguriamo a tutti gli studenti di avere il privilegio di vivere questa esperienza.

Benvenuta sr Paola!

Questa settimana è stata molto particolare per gli alunni di tutto il nostro Istituto.  I ragazzi si sono preparati ad accogliere Sr Paola Battagliola in qualità di Visitatrice del Consiglio Generale delle  Figlie di Maria Ausiliatrice. Le visite delle Consigliere hanno lo scopo di rinsaldare il vincolo della carità, di potenziare l’impegno di fedeltà delle Costituzioni e di favorire l’incremento delle opere: tutto questo come risposta alle esigenze locali nello spirito di Don Bosco e di madre Mazzarello. La Visitatrice ha come compito principale di portare nelle case in cui è chiamata ad andare, il messaggio e il saluto della Superiora Generale. Gli alunni della Scuola Superiore di II grado e i Corsi Professionali hanno accolto sr Paola Battagliola con un saluto di indirizzo che rivela il loro “star bene” nella Scuola. Eccolo:

Clicca qui

I ragazzi della scuola secondaria di primo grado, dopo aver eseguito un canto della colonna sonora del film Les Choristes “Vouis sur ton chemin”, diretti dal professore  Marco Augusti, le hanno dato il benvenuto con un saluto pensato dagli alunni delle classi seconde:

“Carissima madre, Siamo felici di darle il benvenuto nella nostra scuola, che per noi è come una seconda casa, non solo per le tante ore che qui passiamo, ma anche per il clima accogliente che respiriamo. Qui ci formiamo perché i nostri insegnanti ci accompagnano sia nella crescita intellettuale sia in quella spirituale; ogni giorno sperimentiamo la bellezza dello stare insieme nell’impegno quotidiano, ma anche nell’allegria e nell’amicizia. insomma, nella nostra scuola si dà testimonianza alle parole di Don Bosco: “La prima felicità di un ragazzo è sentirsi amato”

La scuola Primaria ha accolto sr Paola con il canto “Giullare dei campi”

I bambini dell’infanzia  della Primavera le hanno regalato i loro disegni e hanno cantato danzando! Suor Paola ha ringraziato per la calorosa accoglienza ricevuta da parte di tutti i ragazzi e dal personale della scuola. Lei stessa ha potuto cogliere e percepire quanto i ragazzi si sentano amati proprio alla maniera  di Don Bosco; il lavoro quotidiano svolto dai docenti e dalle suore, basato sul sistema preventivo, è viva testimonianza della sua stessa efficacia a tutte le età e per ciascun grado di scuola.

Sr Paola ha augurato a tutti che Maria, Madre della speranza, ci aiuti a custodire la speranza che abita in ognuno di noi

 

Viaggio d’istruzione

Sono appena ritornati dal viaggio di istruzione in Austria e dalle foto che ci hanno inviato pare si siano divertiti molto!
Accompagnati dalla preside Sr Marilena, dai prof Mason e Raimondi e dalla prof.ssa Vanni, i ragazzi del triennio del liceo scientifico sportivo hanno visitato Salisburgo, città della musica, nonché città natale di Mozart, la splendida abbazia di Melk, per poi trasferirsi a Vienna e visitarne i luoghi più belli
Ultimo giorno visita di Graz, per poi tornare a casa, stanchi ma soddisfatti.

Paleontologi per un giorno….con sorpresa

Ven 5 ottobre i ragazzi della 4 e 5 sportivo hanno aderito al progetto “paleontologi per un giorno” organizzato dalla comunita’ montana del Piambello e si sono recati sul monte San Giorgio per un’escursione durata tutta la giornata e conclusa con una visita al museo dei fossili di Besano.
Essendo nel programma di scienze della terra la conoscenza dei minerali, ne abbiamo approfittato per un approfondimento sulla parte geologica e fossilifera del monte S Giorgio, oggi sito archeologico patrimonio dell’Unesco, aderendo all’iniziativa che ha portato i nostri ragazzi in un meraviglioso viaggio nel tempo lungo i milioni di anni che caratterizzarono il triassico medio, per atterrare direttamente sul fondo del mare di Besano.
In questa zona stratigrafica un alunno di V liceo, Riccardo Regattieri, ha trovato un fossile risalente a circa 242 milioni di anni fa, tra lo stupore di tutti i presenti. Il reperto corrisponde ad una daonella, mollusco estinto vissuto tra il triassico medio e superiore, con un eta’ corrispondente al luogo del ritrovamento. Le daonelle, nonne dell’odierna vongola, esistono in diverse specie, ognuna delle quali e’ utile per una datazione precisa.
Il percorso si e’ concluso

al museo dei fossili di Besano, dove gli alunni hanno potuto osservare la copia del famoso Besanosauro, il cui originale e’ conservato al Museo della Scienza di Milano.
Le notizie fornite dalle guide hanno dato quel pezzetto di conoscenza del territorio in cui viviamo che purtoppo non e’ molto divulgata. Cosi’ i ragazzi hanno scoperto che gli squali del triassico avevano i denti rotondi, perche’ erano mangiatori di conchiglie, che i pesci ossei erano davvero corazzati con un’ossatura esterna e che il saltriosauro e’ esistito veramente e camminava poco lontano dalla nostra scuola. Esperienza molto ricca di informazioni e sicuramente da ripetere!

S.Messa di inizio anno scolastico

É stato scelto il 4 ottobre, festa di San Francesco, per celebrare la S.Messa di inizio anno scolastico.

Riuniti  agli altri ordini scolastici nella Chiesa della Brunella, abbiamo messo nelle mani del Signore ( e di San Francesco) questo nuovo anno, insieme ai sogni, alle aspettative, alle difficoltà di ciascuno di noi.
Come ha fatto Mons. Panighetti durante la celebrazione, auguriamo a tutti gli studenti di affrontare questo nuovo anno con serenità e desiderio di imparare e di crescere personalmente.

 

Giovani pensatori

Socrate e la filosofia quale dialogo e ricerca.

Questo il tema della conferenza a cui hanno partecipato i nostri studenti delle classi quarte, liceo scientifico sportivo e liceo delle scienze umane.

Il 27 settembre sono stati ospiti dell’Università dell’Insubria, dove nell’aula magna hanno assistito alla lezione dell’emerito prof. Carlo Sini dell’Università degli studi di Milano.

Un’ottima occasione per apprendere il significato della ricerca filosofica da un Maestro.9_ed_giovani_pensatori

Facciamo gruppo!

Giovedì 27 settembre la prima liceo scientifico sportivo ha affrontato una stupenda escursione al Poncione di Ganna (Varese), esattamente tra Valceresio e Valganna.

Grazie alle guide del GAM (Gruppo Amatori Montagna) di Bisuschio, i ragazzi hanno raggiunto i 993 metri e dalla vetta hanno goduto di un panorama mozzafiato, il quale portava agli sguardi dei ragazzi il Monte Rosa e il Monte Cervino, oltre ai laghi del varesotto e di Lugano.

Il pomeriggio si è concluso con grande “giocone” in mezzo ad un grande faggeto, a stretto contatto con una natura ancora selvaggia.

Una fiaccolata per la festa dell’accoglienza

 

 

Come tradizione, anche quest’anno abbiamo dato il benvenuto alle prime classi di ogni ordine e grado con la Festa dell’accoglienza.

Quest’anno, però, i ragazzi del liceo hanno voluto dare un segno importante e hanno organizzato una fiaccolata: dalla cima del Sacro Monte hanno corso per tutta Varese fino a scuola, dove si sono riuniti con le altre classi e insieme hanno acceso il braciere, davanti alla statua di Maria Ausiliatrice e a compagni, genitori e docenti che li aspettavano.

Buon anno scolastico a tutti, dunque!