Activity day!

Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio imparo. Così diceva Confucio, lo confermava anche Bruno Munari e di questo ne siamo convintissimi anche noi della Scuola Primaria Maria Ausiliatrice di Varese. Da noi non passa settimana senza che, in una classe o in un’altra, i bambini siano impegnati in qualche iniziativa stimolante e coinvolgente, per imparare in modo originale e divertente qualche nuovo concetto di scienze, italiano o matematica attraverso laboratori, incontri con esperti, progetti tra classi parallele, uscite didattiche…

Ma lunedì scorso abbiamo proprio voluto esagerare! Per ampliare ed intensificare la nostra offerta formativa della lingua inglese abbiamo previsto quest’anno diversi appuntamenti per garantire una maggiore esposizione alla lingua straniera con attività di alta qualità e dal sicuro successo. Il primo di questi appuntamenti speciali si è svolto proprio lunedì 26 novembre, quando la nostra scuola si è trasformata in un Campus di laboratori e giochi con i colori della Union Jack.

La giornata, intitolata giustappunto “Activity Day”, prevedeva infatti una full immersion dalle 8.00 alle 4.00 del pomeriggio insieme ad alcuni giovani attori madrelingua inglese della compagnia “Bell Beyond” di Imperia, specializzata in teatro, animazione e formazione, naturalmente in inglese.

Tutte le classi della Scuola Primaria, dalla prima alla quinta, e i bambini dell’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia hanno ascoltato e parlato inglese per un giorno intero, facendo giochi di movimento in palestra, partecipando a sfide a quiz, recitando piccoli sketch, raccontando fiabe e cantando canzoni a squarciagola, alternando attività più dinamiche e vivaci a momenti di lavoro più tranquillo e riflessivo. Ogni singola proposta è stata pensata e progettata dai nostri ospiti d’oltremanica insieme alle nostre efficientissime insegnanti per offrire a tutti gli oltre duecento bambini presenti un’esperienza unica calibrata e adeguata alla loro fascia d’età.

Inutile dire che si è trattato di una giornata davvero unica nel suo genere, estremamente stimolante ed arricchente. Molti genitori dei nostri alunni ci hanno raccontato poi che i bambini quella sera sono crollati addormentati alle 8.00. Stanchi, sì, ma felici ed entusiasti per essere stati protagonisti in prima linea di un evento unico dal sapore davvero internazionale. Un esperimento che si è trasformato in esperienza. Una di quelle cose che fai e non dimentichi, ma anzi … impari.

Molti bambini il giorno dopo ci hanno chiesto “Maestra, ma quando lo rifacciamo?”

Noi siamo stati sul vago. Vogliamo che sia per loro una sorpresa scoprire che tra marzo e aprile li aspettano nuove avventure: uno spettacolo teatrale in grande stile e addirittura un’iniziativa chiamata “Activity Week”… il nome è già un programma e, se è piaciuto un singolo day, siamo certi che non rimarranno delusi da un’intera settimana fuori dai soliti schemi.