Scopri la Scuola dell'Infanzia

La Scuola dell'Infanzia è Convenzionata con il Comune di Varese

La nostra Scuola d’Infanzia usufruisce della convenzione con il Comune per i residenti, e offre quindi la
possibilità alle famiglie di usufruire di tariffe convenzionate in linea con quelle delle scuole d’infanzia comunali.

Introduzione

I bambini sono espressione di un mondo complesso e meraviglioso, fonte inesauribile di energia, potenzialità, sorpresa e fragilità.

La Scuola dell’Infanzia Maria Ausiliatrice propone un ambiente educativo sereno, tipico dello spirito di famiglia voluto da Don Bosco per i suoi Istituti. Lo spirito salesiano è improntato infatti a relazioni interpersonali significative, in un clima di serenità e allegria, di semplicità e di collaborazione, di impegno serio e responsabile. Grazie al supporto umano e professionale di docenti e coordinatrice qualificati,

la nostra scuola si pone l’obiettivo di promuovere la formazione integrale del bambino, da 3 a 6 anni, nel rispetto della sua individualità e irreperibilità così che siano sviluppate tutte le sue potenzialità. I bambini vengono accolti con le loro fragilità e le loro potenzialità in un ambiente in cui ciascuno si possa sentire amato, riconosciuto, rispettato e soggetto attivo del proprio percorso di crescita.

Ci facciamo carico dei bisogni educativi specifici riprogettando per loro le attività e ci mettiamo in dialogo con la famiglia al fine di coinvolgerla nel percorso formativo del proprio figlio.

Proposta Formativa

La meta della nostra azione educativa è la formazione integrale della personalità, verso uno sviluppo di identità, autonomia, competenze e senso di cittadinanza. La progettazione metodologica educativa e didattica annuale è ricca di contenuti e di proposte per lo sviluppo delle potenzialità del bambino, ed è modulata sui suoi ritmi di apprendimento.

Le insegnanti, nella progettazione annuale, tengono presenti i seguenti princìpi metodologici fondamentali:

  • La valorizzazione del gioco: come risorsa privilegiata di apprendimento e di relazione;
  • L’esplorazione e la ricerca: l’originaria curiosità di ogni bambino, nel clima della ricerca-azione, attiva confronti, pone problemi, costruisce ipotesi, elabora spiegazioni;
  • La vita di relazione: essa favorisce gli scambi, la risoluzione dei problemi, il gioco simbolico, il superamento dell’egocentrismo per porsi in atteggiamento di accettazione e di collaborazione con i compagni e con gli adulti;
  • La mediazione didattica: le strategie, gli strumenti e i materiali didattici, strutturati e non, permettono al bambino di fare, di operare con le mani e con la mente, di imparare facendo;
  • L’osservazione e la verifica: l’osservazione occasionale e sistematica fa conoscere le esigenze del bambino, i livelli di sviluppo, le sue potenzialità per commisurare ad esse adeguati interventi educativi e didattici;
  • La documentazione: la raccolta delle attività e dei prodotti del bambino consente ad esso di rievocare l’itinerario compiuto nella scuola e di rendersi conto delle proprie conquiste.

PERCORSO FORMATIVO ANNUALE

Le insegnanti elaborano ogni anno un progetto didattica originale mettendo al centro i bisogni del bambino e tenendo in considerazione le competenze che deve raggiungere durante il suo percorso di crescita dai 3 ai 6 anni.
Il Progetto Didattico annuale è legato da un unico filo conduttore, all’interno del quale vengono proposte ai bambini le varie esperienze in modo articolato, con periodi di verifica e riprogettazione.

Programmazione anno scolastico 2019-2020.

ATTIVITÀ DIDATTICHE E LABORATORI

Le attività didattiche sono svolte in sezione con l’insegnante di riferimento e con il gruppo di età eterogenea, oppure come attività di intersezione e di laboratorio, gestite dalle insegnanti o da un esperto, in gruppi di età omogenea nei giorni e negli orari stabiliti dal calendario settimanale.

psicomot
Laboratorio di Psicomotricità

 Per la conoscenza di sé, del proprio schema corporeo e del mondo circostante attraverso il movimento, il gioco libero e strutturato.

ing
Laboratorio di Inglese

Il bambino, attraverso il gioco e l’attività strutturata, è messo nelle condizioni di accostarsi alla musicalità e al significato
delle parole della lingua inglese, secondo le medesime dinamiche con cui impara la lingua materna.

inf
Laboratorio di Informatica e multimedialità

Mediante conoscenze di base e giochi atti a sviluppare la coordinazione oculo-manuale, i bambini imparano ad utilizzare
lo strumento informatico (PC – Lim).

graf
Laboratorio grafico manipolativo

Per rispondere al bisogno dei bambini di toccare, giocare, manipolare, sperimentare e per stimolare e sviluppare
inventiva e manualità, attraverso esperienze di manipolazione, assemblaggio e costruzione.

musica
Laboratorio musica

Attraverso un approccio ludico, i bambini vengono introdotti alla comprensione del mondo sonoro con l’obiettivo
di renderli capaci di esprimersi mediante il messaggio musicale così come vengono educati ad utilizzare il linguaggio verbale.

Laboratorio teatrale

Tramite giochi ed esercizi, i bambini approcciano il mondo teatrale acquisendo consapevolezza della relazione
di sé con lo spazio che li circonda e con gli altri. Il percorso ha come filo conduttore la tematica scelta per la programmazione annuale.

EDUCAZIONE RELIGIOSA

Le attività in ordine all’insegnamento della religione cattolica offrono occasioni per lo sviluppo integrale della personalità dei bambini, aprendo alla dimensione religiosa e valorizzandola, promuovendo la riflessione sul loro patrimonio di esperienze e contribuendo a rispondere al bisogno di significato di cui anch’essi sono portatori. La formazione religiosa, quale garanzia di educazione integrale, prevede, nell’arco dell’anno, attività specifiche legate all’anno liturgico come l’Avvento e il S. Natale, la Quaresima e la S. Pasqua, e alla spiritualità salesiana (conoscenza della figura di Don Bosco e novena a Maria Ausiliatrice).

MOMENTI DI FESTA INSIEME

L’anno scolastico è scandito da momenti di festa condivisa all’interno dell’Istituto o aperti alle famiglie: festa dell’Accoglienza, Festa di Don Bosco, Carnevale, Festa di Maria Ausiliatrice e Festa del Grazie a fine anno.

Ampliamento Offerta Formativa

L’offerta formativa è completata dai seguenti servizi e progetti offerti dalla Scuola.

Sezione Primavera

Accoglie i bambini dai 24 ai 32 mesi in una sezione dedicata composta da 12 bambini e con educatrice e personale dedicato.

Attività di pre-scuola e dopo-scuola

Per rispondere alle esigenze lavorative dei genitori i bambini possono entrare e uscire da scuola con i seguenti orari:

  • Pre-scuola: dalle ore 7:30 alle ore 9:00.
  • Dopo-scuola: dalle ore 15:45 alle 17:45.
Progetto continuità sezione primavera e scuola infanzia

I bambini vengono gradualmente inseriti nella futura sezione dell’infanzia attraverso attività ludiche e di routine. L’educatrice della sezione primavera presenta personalmente ogni bambino alla futura educatrice.

Progetto continuità scuola infanzia e scuola primaria

Prevede la formazione di una commissione composta da insegnanti delle due scuole con la finalità di organizzare attività con i bambini delle due realtà scolastiche. Il progetto prevede anche il passaggio d’informazioni tra le due scuole.

Attività extra-curricolari

La Scuola propone ogni anno alcune attività extra e in particolare al momento il corso di mini basket e di ginnastica artistica. Le attività son tenute da istruttori preparati appartenenti a società sportive qualificate della nostra città e si svolgono al termine dell’orario scolastico nella palestra della nostra Scuola.

Convenzione con il Comune di Varese

La nostra Scuola d’Infanzia usufruisce della convenzione con il Comune per i residenti, e offre quindi la possibilità alle famiglie di usufruire di tariffe convenzionate in linea con quelle delle scuole d’infanzia comunali.

Sezione Primavera

La sezione primavera accoglie i bambini dai 24 ai 32 mesi con lo scopo di offrire un luogo di socializzazione e di stimolo delle loro potenzialità cognitive, affettive e sociali, nella prospettiva del loro benessere e del loro sviluppo. Gli obiettivi pedagogici sono infatti la maturazione dell’identità, la conquista dell’autonomia e il consolidamento delle abilità sensoriali, motorie, linguistiche e cognitive di ogni bambino. In questo contesto, l’educatrice si configura come sostegno e facilitatore delle potenzialità di ognuno e come riferimento rassicurante, disponibile ad accogliere i vissuti emotivi dei bambini, aiutarli a definirli ed esprimerli.

La giornata è organizzata in modo da consentire tempi distesi per le attività di routine e una pluralità e varietà di momenti di gioco, alternati al movimento e alle attività laboratoriali. Lo spazio è strutturato in modo che i bambini possano progredire nella conquista delle loro autonomie, socializzare con i coetanei, dedicarsi ad attività di gioco libero e strutturato e sviluppare competenze relative alle attività proposte.

primavera

Sono disponibili:

  • Un’aula di riferimento dedicata esclusivamente alla sezione, in cui i bambini vivono i momenti di gioco, di cura e di routine.
  • Un ambiente per il riposo separato
  • Un angolo pranzo riservato solo alla sezione
  • Un angolo spogliatoio dedicato
  • Un servizio igienico dedicato
  • Spazi aperti e sala gioco per percorsi psicomotori in condivisione con la scuola d’infanzia

I tempi e gli orari, oltre che i momenti significativi e il calendario dell’anno scolastico seguono il programma
della scuola d’infanzia, così come il pensiero salesiano e il progetto educativo.

Il curricolo della scuola dell’infanzia non coincide con la sola organizzazione delle attività didattiche che si realizzano nella sezione e nelle intersezioni, negli spazi esterni, nei laboratori, negli ambienti di vita comune, ma si esplica in un’equilibrata integrazione di momenti di cura, di relazione, di apprendimento, dove le stesse routine (l’ingresso, il pasto, la cura del corpo, il riposo, ecc.) svolgono una funzione di regolazione dei ritmi della giornata e si offrono come base sicura per nuove esperienze e nuove sollecitazioni (Indicazioni per il Curricolo del 4 Settembre 2012).

La nostra Scuola dell’Infanzia organizza così la giornata scolastica:

7:30 – 9:00 attività di pre – scuola

9:00 – 9:15 entrata

9:15 – 10:00 cerchio dell’amicizia e spuntino a base di frutta

10:00 – 11:30 attività in sezione o di laboratorio

11:30 – 11:45 attività di routine

11:45 – 12:30 pranzo

12:30 – 13:30 gioco libero in salone o in giardino

13:30 – 13:45 attività di routine

13:45 – 15:30 riposo per i piccoli, attività di sezione o laboratori per gli altri bambini

15:30 – 15:45 uscita

15:45 – 17:45 attività di Doposcuola

La Scuola offre un ambiente educativo semplice, sereno e allegro, tipico dello spirito di famiglia salesiano, caratterizzato, al tempo stesso, da spirito di collaborazione e da impegno serio e responsabile. La struttura degli spazi è legata a un’intenzionalità educativa. Ogni spazio è vissuto come opportunità per esperienze di gruppo, per instaurare relazioni, intessere amicizie, far proprie le regole di vita, scoprire la realtà tramite il gioco.

Per informazioni e iscrizioni relative alla Scuola dell’Infanzia:

infanzia@scuolamariausiliatrice.com

Scuola dell’Infanzia Tel. 0332 291755

Centralino Tel. 0332 291711

Le insegnanti della nostra Scuola sono motivate, preparate, attente alle specificità dei bambini e dei gruppi che accudiscono. I docenti si interessano alle varie dimensioni del Progetto Educativo adottato dalla Scuola, s’impegnano a conoscere adeguatamente e ad assimilare il Sistema Preventivo di Don Bosco. Le educatrici della Scuola d’Infanzia si prendono cura dei bambini ogni giorno:

  • Stando fraternamente in mezzo a loro con una presenza attiva e amichevole, che favorisca e promuova la crescita nel bene e incoraggiandoli
    a superare le difficoltà;
  • Creando un ambiente in cui il bambino si senta amato, riconosciuto, rispettato e soggetto attivo del proprio percorso di crescita;
  • Aiutando ogni bambino a mettersi in relazione con gli altri, con il mondo, con Dio;
  • Organizzando tempi di apprendimento distesi e rispettando il tempo di apprendimento di ciascuno;
  • Sostenendo, guidando e gratificando;
  • Offrendo materiali, strumenti e sostegni pertinenti alle diverse esperienze.

 

DOCENTI SEZIONE
Silvia Fiorin Titolare Sezione Blu ed Insegnante Religione Cattolica
Erika Locatelli Titolare Sezione Gialla e Laboratorio Psicomotricità
Federica Pozzi Titolare Sezione Rossa
Valeria Mainente Docente Jolly, Responsabile per il Laboratorio Multimediale, Insegnante Religione Cattolica per la Sezione Rossa, Doposcuola
Rosanna Senatore Titolare Sezione Primavera
Sara Miatello Educatrice di sostegno, Affiancamento alla Sezione Primavera, Insegnante Religione Cattolica per la Sezione Gialla
Riccardo De Rocchi Laboratorio Educazione Motoria
Doborah Waldron Laboratorio Inglese
Lorena De Angeli Coordinatrice delle attività educative – didattiche